##De Crescenzo, ultimo abbraccio di Napoli a professor... -2-

Psc/Ral

Napoli, 20 lug. (askanews) - Dopo l'omelia a prendere la parola sono stati anche i suoi amici di sempre. "C'è una cosa che non cambierà mai - ha detto Marisa Laurito - l'amore che tutti ti vogliamo, hai illuminato la mia vita con la tua grande intelligenza, la tua ironia, l'amore mai decaduto, con la tua cultura". "Ricorderò sempre - ha aggiunto l'attrice - i tuoi dolcissimi occhi che rimarranno impressi nel mio cuore e questa luce ti acompagnerà ovunque. Se ci sarà una resurrezione voglio rinascere con te a Napoli". "Mi hai fatto tanti regali, ti ho rubato tutta la cultura su Napoli ed entrare a casa tua era entrare a Napoli - ha ricordato Renzo Arbore - il regalo che mi hai fatto oggi è l'applauso del tuo popolo, della tua città. Per te il popolo di Napoli si scambia un segno di amore. Questo è il più bel regalo, lo ricorderò per tutta la mia vita". "Non so come ricambiare, come posso sintetizzare tutta la vita che - ha proseguito rivolgendosi non al feretro ma a una grande fotografia sorridente di De Crescenzo posizionata alla sinistra della bara - abbiamo fatto insieme?". A parlare anche Geppj Gleijeses che ha rivelato: "Per quella scena sulla vita dei camorristi raccontata in 'Così parlò Bellavista' Luciano fu minacciato dalla camorra, ma non lo ha mai rivelato".

Anche Vincenzo De Luca, governatore della Campania, ha voluto ricordare lo scrittore scomparso lo scorso giovedì 18 nella capitale: "Luciano De Crescenzo, napoletano colto e civile, ricordava che non dobbiamo darci alibi perché altrimenti pregiudichiamo il futuro dei nostri figli e dei territori. Era un messaggio di rigore che lanciava alla sua comunità con gentilezza e con un sorriso. È un messaggio prezioso che non dobbiamo dimenticare". "Abbiamo vissuto tutti questa perdita come la perdita di un padre, di un amico, di un uomo di grande cultura ma soprattutto come la perdita di una delle immagini più belle della Napoli e del Sud che noi amiamo: fatta di cultura, profondità di pensiero e di grande leggerezza, ironia e umanità".