In crescita a livello mondiale il segmento della birra artigianale

(Adnkronos) - Prodotta da mastri birrai con grande creatività e in quantità limitate prediligendo sempre materie prime di qualità senza l’aggiunta di conservanti, la birra artigianale sana, gustosa, etica, vede, secondo quanto riportato da The Drinks Business, una crescita a livello globale di 107,9 miliardi di dollari (107,71 miliardi di euro) entro il 2031.

Cifre importanti che mostrano il trend positivo di una bevanda tra le più amate al mondo con un tasso di progressione annuo del 10,49% dal 2018 al 2031 grazie alla crescente domanda e nonostante l’impatto significativo della pandemia (il mercato globale ha registrato un tasso inferiore nel 2020 rispetto alla crescita media annua tra il 2017 e il 2019) e l'attuale situazione internazionale.

Prevista anche in Europa una crescita della produzione con 666 milioni di litri entro il 2025, un incremento superiore al 6% supportato dalla richiesta di prodotti premium.

Cresce anche il mercato asiatico grazie alla ricerca e al desiderio di sapori unici dovuti alla rapida urbanizzazione. Si prevede uno sviluppo a un CAGR del 10,49%. Birre saporite, forti o delicate, birre al profumo di lavanda, fiori di sambuco, camomilla, frutta e spezie, birre al miele o a nuovi "sapori aspri e funky", attraggono sempre di più il consumatore stimolando la crescita del settore.

I dati mostrano, infine, che anche l'elevata domanda da parte dei mercati del Medio Oriente e dell'Africa, dovrebbe contribuire allo sviluppo stimato. Adnkronos - Vendemmie