Crescono ancora stoccaggi di gas in Italia, +50 mln m3

(Adnkronos) - Continuano le iniezioni di gas negli stoccaggi italiani. Oggi la previsione è di quasi 50 milioni di metri cubi. Secondo i dati di Snam, visionati dall'Adnkronos, la previsione di gas immesso in rete per fine giornata è di circa 200 milioni di metri cubi a fronte di consumi di circa 140 milioni di metri cubi. Il livello di riempimento degli stoccaggi in Italia si attesta ad oltre 88% (88,26% al 20 settembre) contro 86,46% come media Ue.

In crescita i flussi di importazione da Mazara del Vallo, l'entry point del gas algerino, con oltre 80 milioni di metri cubi. A Melendugno, con i flussi dall'Azerbaigian via Tap, le forniture si attestano a circa 30 mln di metri cubi. Le forniture provenienti dal terminale Gnl di Rovigo si attestano a quasi 30 mln di metri cubi mentre a Tarvisio il flusso è di 25 mln milioni di metri cubi.

Per quanto riguarda i principali paesi europei, si legge dai dati Gie (Gas Infrastructure Europe) aggiornati al 20 settembre, in Germania, che ha la maggior capacità di stoccaggio in Europa davanti all'Italia, il livello di riempimento degli stoccaggi è attualmente al 90,41%. In Francia si attesta al 95,81%.