Cri, vice presidente Valastro: 'E' più giovane e più attiva che mai, onorare fiducia italiani'' - Video

(Adnkronos) - "Si celebra il 15 giugno l'anniversario della nascita della Croce Rossa Italiana, nasce prima ancora della firma delle convenzioni di Ginevra. Proprio si precorrono i tempi quando il dottor Cesare Castiglioni insieme ad altri a Milano fonda l'Associazione del soccorso dei feriti, che è il primo nucleo di quella che poi diventerà la Croce Rossa italiana". Lo afferma all'Adnkronos Rosario Maria Gianluca Valastro, vice presidente della Croce Rossa Italiana.

"Ricordiamo che l'idea della Croce rossa nasce sia ad opera del cittadino svizzero Dunant, ma nasce all'interno di quella che sarà la nostra nazione, nel territorio di Solferino, dall'umanità delle donne che soccorrono tutti i feriti a prescindere dalla nazione a cui appartengono. Questo colpisce talmente tanto Dunant da immaginare un movimento umanitario che non faccia alcuna discriminazione quando soccorre le persone".

"Sono passati tanti anni ma possiamo dire che la Croce Rossa Italiana è più giovane e più attiva che mai. Lo dimostra ogni giorno, con l'aiuto e il soccorso nel campo sanitario, con la possibilità che dà alle persone di rimettersi in piedi, cercando di dare un adeguato supporto sociale. E ancora -prosegue Valastro- con la promozione della capacità di reagire in caso di emergenza o con la diffusione dei suoi principi e dei suoi valori sia nell'ambiente adulto sia fra i giovani e nelle scuole".

"La Croce Rossa Italiana c'è stata anche durante la pandemia durante la crisi economico-sociale scaturita a seguito dell'emergenza sanitaria Covid 19. Ed è quella che ha agito insieme a tutte le altre consorelle all'interno del movimento internazionale di Croce rossa e Mezza luna rossa per supportare la Croce rossa ucraina che sta svolgendo un'opera davvero di aiuto direi quasi eroico, viste le condizioni all'interno dei territori interessati dal conflitto armato. Per noi -conclude Valastro- la data del 15 giugno è una data di riflessione. per riflettere sul motivo per cui siamo nati e riflettere sulle prospettive che abbiamo per il futuro. L'Italia ha grande fiducia verso la Croce rossa italiana e noi dobbiamo fare il massimo affinché questa fiducia sia onorata".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli