Crimi: il 15/2 in piazza contro chi vuole riprendersi i vitalizi-2

Bar

Roma, 4 feb. (askanews) - "Abbiamo lavorato e stiamo lavorando tantissimo - ha affermato Crimi - per riavvicinare la politica e le istituzioni ai loro legittimi proprietari, i cittadini. Stiamo dando il massimo per arrivare a pensioni e redditi dignitosi, equi, giusti, per tutti i lavoratori, i professionisti, le famiglie. I provvedimenti e le misure che abbiamo approvato fino ad oggi dimostrano che siamo sulla strada giusta".

"Se davvero vogliamo cambiare il Paese, la politica - ha aggiunto - deve fare il primo passo. Deve essere d'esempio e cambiare sé stessa. Perciò dobbiamo impedire questa ennesima vergogna salva-casta. Siamo pronti a dare battaglia, dentro e fuori dai palazzi. Sarà una battaglia importantissima, che può segnare un taglio netto con il passato. Chi negli ultimi trent'anni ha campato sulle spalle dei cittadini senza fare nulla, e oggi si ripresenta come il "nuovo" che avanza per tornare a campare, deve capire che i cittadini non ci stanno più a farsi prendere in giro".

"Vi chiedo - è l'appello del reggente M5S - di avere coraggio, di metterci la faccia, il cuore e l'anima. E di tornare in piazza insieme a noi per questa battaglia di civiltà e uguaglianza. Vi chiedo di aiutarci ad informare chi è vittima delle fake news e della propaganda di chi vuole intascarsi ancora il vitalizio. Vi chiedo di tornare a far sentire la nostra voce, tutti insieme. Non la voce del solo Movimento 5 stelle, non la voce di questo o quell'altro, ma la voce di un popolo che è stanco di regalare poltrone e pensioni a vita a vecchi politici di professione".

"Forza. Il prossimo sabato 15 febbraio a Roma scendiamo in piazza, insieme, e difendiamo le buone cose che stiamo realizzando!", ha concluso Crimi.