Crimi: M5s in piazza perché non torni il passato dei vitalizi

Adm

Roma, 15 feb. (askanews) - Il Movimento 5 stelle sarà oggi in piazza a Roma per impedire che torni "il passato dei vitalizi". Lo scrive su Facebook il capo politico M5s Vito Crimi.

"Ci siamo. Fra poco saremo in Piazza Santi Apostoli a Roma. Nelle ultime ore tanti cittadini sono partiti da ogni parte d'Italia per partecipare. Chi in treno, chi in pullman, chi con mezzi propri. Oggi è il giorno in cui da una piazza faremo sentire la nostra voce, tutti insieme, a coloro che stanno cercando di riprendersi il vitalizio, quel vergognoso privilegio che con fatica eravamo riusciti a cancellare".

Sottolinea Crimi: "Pensare che quel passato possa tornare, fa ribrezzo. Pensare che quell'epoca - in cui bastavano pochi anni di Parlamento, perfino pochi giorni, per assicurarsi una pensione a vita - possa ripresentarsi, fa indignare. Allora dobbiamo reagire, per ridare dignità a chi deve lavorare 40 anni, una vita intera, per meritarsi la pensione".

Il capo politico M5s chiarisce che non è una iniziativa "contro il governo", come qualcuno ha detto: "Qualche distributore di fake news ci accusa di andare in piazza 'contro il nostro stesso governo'. È falso. Il Governo non c'entra nulla. A decidere sui ricorsi presentati da quegli oltre 700 ex senatori che rivogliono il vitalizio sarà una commissione del Senato, i cui membri sono nominati dalla presidente Casellati (Forza Italia) e per la maggior parte di opposizione. Lì ci saranno anche senatori che hanno maturato il diritto al vitalizio, chiamati a decidere sui vitalizi. Lì, in mezzo a quei conflitti d'interesse, il Governo non ha voce. E allora la voce dobbiamo cercarla e farla crescere fuori, nel luogo più bello in cui i cittadini possono ritrovarsi ed esprimersi liberamente: in piazza".