Crimi:Rousseau?Mai più una sola piattaforma a cui delegare tutto

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 9 giu. (askanews) - "Gli ultimi giorni sono stati molto pesanti, ma tutto il periodo di reggenza non è stato leggero", "è stata una reggenza non cercata in cui è successo di tutto" ma ora anche la diatriba con Rousseau è finita ed è "cominciata la consegna dei dati degli iscritti" e già oggi "saremo in grado di fornire gli elenchi degli iscritti a chi dovrà gestire il sistema di voto". Lo afferma in una intervista al Fatto quotidiano Vito Crimi, reggente ancora per poco, in attesa della votazione sulla guida di Giuseppe Conte, del Movimento Cinquestelle.

Il M5s è diventato un'altra cosa? "Non abbiamo cambiato le nostre idee ma i modi di esprimerle" e "non ci saranno più - spiega Crimi - un soggetto unico a cui verrà delegato tutto e una singola piattaforma ma alcune società che ci forniranno dei servizi. Anche Rousseau aveva aziende di supporto. Avremo un software per la gestione dei dati e consentire agli iscritti di accedere e di iscriversi, un Crm, uno tra i più usati al mondo. Per ora avremo tre società che seguiranno i vari aspetti. Di fatto compreremo un prodotto-voto". Quanto ai dati "tutta la gestione sarà in capo al M5s" e "fatto salvo forse il primo anno contiamo di avere costi inferiori a quelli di Rousseau che erano pari a 1,3 milioni l'anno".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli