Criminalità, clan a Primavalle: 3 condanne fino a 9 anni

Nav

Roma, 11 feb. (askanews) - Di origine calabrese ma radicati a Primavalle. Come un clan di malavita. E' questo nella sostanza l'identikit del gruppo che faceva riferimento a Massimiliano Crea che è stato condannato a 9 anni di reclusione dai giudici della I sezione penale del tribunale della Capitale. Tre anni e otto mesi di reclusione è invece la pena emessa nei confronti di Valter Mancini. E due anni e tre mesi per Mirko Bava. Le accuse contestate, a vario titolo, erano quelle di spaccio di droga, estorsione, detenzione abusiva di armi, accesso abusivo a sistema informatico. Tutte aggravate dal concorso esterno in associazione mafiosa. I tre erano stati arrestati nel 2015 dai poliziotti della Squadra Mobile della polizia, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia.