Criminalità, gip: Casamonica e legale plenipotenziari clan

Nav

Roma, 14 feb. (askanews) - "Salvatore Casamonica e Lucia G. ricoprivano il ruolo di plenipotenziari del clan Spada con lo scopo, poi realizzato, di porre fine agli atti intimidatori perpetrati nei confronti del sodalizio, mentre Fabrizio Piscitelli rappresentava gli interessi del gruppo capeggiato da Marco Esposito detto Barboncino". Così scrive il gip di Roma Corrado Cappiello, in un passo dell'ordinanza di custodia a carico di Salvatore Casamonica, già detenuto in carcere, e l'avvocato Lucia G., finita ai domiciliari. Il legale, secondo quanto emerge dalle carte, "svolgeva il ruolo fondamentale di trait d'union tra Carmine Spada detto Romoletto e Fabrizio Piscitelli, i quali non potevano incontrarsi perché il primo era sottoposto ad obbligo di dimora nel comune di Roma e il secondo a sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Grottaferrata".