“Criminalità informatica ed investigazioni digitali”

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

“Criminalità informatica ed investigazioni digitali”

Martedì 24 novembre, ore 18.00

Milano, 18 novembre 2020 - Torna la rubrica Dialoghi Penali del Centro Studi Borgogna con un nuovo appuntamento dal titolo “Criminalità informatica ed investigazioni digitali”, in programma martedì 24 novembre alle ore 18.00.

“Il Centro Studi Borgogna torna sul tema della Criminalità Informatica, e ne sono molto contento. Penso che il moderno penalista debba essere capace di inquadrare le problematicità nascenti e immaginare nuove modalità di protezione dalle innovative forme di offesa”, ha dichiarato l’Avv. Fabrizio Ventimiglia, Presidente Centro Studi Borgogna. La diffusione di internet e dei device elettronici ha, da una parte, creato nuovi beni giuridici passibili di offesa (i sistemi informatici, le banche dati etc.) e dall’altro dato vita a nuovi strumenti per offendere beni giuridici già tutelati dall’ordinamento (la diffamazione sui social, le truffe informatiche etc.). Grazie alla presenza di autorevoli ospiti esperti della materia, l’incontro avrà l’obiettivo di approfondire il tema dei reati informatici e delle loro ripercussioni nel sistema penale italiano, in tutta la sua complessità e sotto differenti punti di vista. Relatori dell’incontro saranno: Fabio Di Venosa (Investigatore privato, Delegato FEDERPOL), Maria Francesca Fontanella (Avvocato, Studio Legale Baccaredda Boy) e Giovanni Ziccardi (Professore associato di Informatica giuridica presso l’Università degli Studi di Milano). Modera l’Avv. Marco Giannone, dello Studio Legale Ventimiglia.

Sarà possibile seguire la diretta sul canale Facebook e YouTube del Centro Studi Borgogna.

A proposito di centro Studi Borgogna

Nata nel 2017 da un’idea dell’Avv. Fabrizio Ventimiglia, il Centro Studi Borgogna è una Associazione di Promozione Culturale che opera come un laboratorio giuridico e di idee per promuovere la cultura del diritto, ispirandosi ai principi di etica, onestà e legalità, nell’ottica di contribuire al dibattito sulle principali questioni sensibili del nostro Paese. Le attività proposte dal Centro Studi Borgogna si prefiggono diversi obiettivi: promuovere il confronto tra mondi diversi arrivando a trasformare le riflessioni comuni in proposte praticabili; perseguire le finalità di promozione sociale e culturale; contribuire alla formazione dei professionisti nelle discipline giuridiche; promuovere l’amicizia, la cultura, la solidarietà e l’etica sul territorio milanese e nazionale. Al fine di perseguire tali obiettivi, l’Associazione Centro Studi Borgogna organizza conferenze, convegni e momenti formativi di varia natura; crea rapporti di collaborazione e sinergia con Università, Istituti di Ricerca e altri enti aventi finalità scientifiche; promuove la pubblicazione di documenti di approfondimento sui temi di diritto applicato; organizza eventi charity.

Contatti stampa:

Adnkronos Comunicazione

Alessio Masi

alessio.masi@adnkronos.com