Criminalità organizzata, a Foggia rinforzo 91 operatori forze ordine -2-

Red/Gtu

Roma, 20 gen. (askanews) - "La contestuale esecuzione, da parte della polizia di Stato, di alcuni provvedimenti di fermo nei confronti di soggetti ritenuti autori di estorsioni a danno di imprenditori foggiani - ha proseguito la responsabile del Viminale - rappresenta il risultato concreto dello sforzo di inquirenti ed investigatori per ripristinare la legalità e tutelare gli operatori economici locali, dopo che si è verificata una escalation del racket estorsivo, culminata in una serie di atti intimidatori che hanno investito il tessuto socio-economico della città."

"Il ripetersi di maxi operazioni, con l'impiego di centinaia di donne e uomini della polizia di Stato, dell'Arma dei carabinieri e della Guardia di finanza, impegnati, in contemporanea, con controlli a tappeto nelle aree più sensibili del capoluogo alla ricerca di armi, sostanze stupefacenti e eventuali soggetti latitanti, costituisce - ha concluso il ministro Lamorgese - lo strumento più efficace per dimostrare la presenza delle istituzioni e che nessun territorio urbano può essere sottratto al controllo delle forze di polizia".