Criminalità: Sardine, 'anche noi domani a Foggia in piazza contro la mafia'

webinfo@adnkronos.com

"Siamo Sardine. E siamo e saremo sempre contro la mafia, fenomeno indegno contro cui serve un impegno forte, duraturo e costante dello Stato, ma anche dei cittadini liberi e onesti. Per questo saremo domani a Foggia, alla manifestazione di Libera, convinti che alle 'batterie' delle cosche che si spartiscono il territorio, ci si contrapponga con la partecipazione, la testimonianza e la presenza sia ideale che fisica". Lo fanno sapere le Sardine. 

"Per combattere la mafia non basta lo Stato, anche perché 'lo Stato siamo noi' come scriveva Pietro Calamandrei - proseguono - Anche per questo i cittadini devono essere nelle piazze, tra la gente, ad opporsi alla criminalità organizzata. Dobbiamo scendere in piazza per guardare in faccia 'la mala' che si traveste in mille modi e, senza paura, riconoscendola per strada, dirgli un grande e fermo 'no'. Trasformando i territori che una volta erano di dominio malavitoso in spazi di confronto, di informazione consapevole, dove gli abitanti possano denunciare, uniti; senza sentirsi più soli, senza dover cedere ai ricatti o cedere alle scorciatoie del piccolo o grande privilegio.  

"Da Sardine di tutta Italia, siamo vicini alle Sardine pugliesi e in particolar modo alle sardine di Foggia. E saremo vicini con il corpo e con la mente a tutti coloro che saranno in piazza ad raccogliere il richiamo di don Luigi Ciotti. Come saremo sempre in prima fila, fianco a fianco con coloro che in tutta Italia continueranno a lottare quotidianamente contro la mafia, in tutti gli ambiti del tessuto sociale", concludono le Sardine.