Crisanti: "Dubbi su vaccino obbligatorio"

·1 minuto per la lettura
covid
covid

Andrea Crisanti ha affermato di avere molte riserve sull’annuncio del premier Draghi, che in conferenza stampa ha dichiarato che l’Italia potrebbe andare verso l’obbligo vaccinale. Mentre diversi esperti, da Galli a Bassetti, hanno applaudito la proposta, il microbiologo del’Università di Padova ha evidenziato come da Israele giungono dati che indicano come l’efficacia dei vaccini si riduca al 70%.

Crisanti sull’obbligo vaccinale

Al momento sono preoccupato per questo“, ha sottolineato in un’intervista all’Adnkronos Salute. L’esperto ha rimarcato come quello del capo del governo sia un annuncio politico: “I vaccini funzionano e hanno un rapporto costo-benefici indiscutibile, ma non vorrei che con i dati che arrivano da Israele questa scelta dell’obbligo si riveli un boomerang per i no vax che potranno dire che i vaccini non funzionano e quindi rifiutare l’obbligo“.

Crisanti sull’obbligo vaccinale: l’annuncio di Draghi

Il Premier Draghi ha lasciato intendere che presto si arriverà a rendere il vaccino anti Covid obbligatorio rispondendo ad una domanda dei cronisti presenti: “Scatterà l’obbligo quando il siero verrà dichiarato da Ema e Aifa non più farmaco emergenziale ma ordinario“. Lo stesso Presidente ha risposto i maniera affermativa ad una domanda circa l’effettuazione della terza dose.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli