Crisanti, la sua proposta fa discutere: "Aboliamo la privacy"

·1 minuto per la lettura
(Photo by Massimo Bertolini/via Getty Images)
(Photo by Massimo Bertolini/via Getty Images)

Nello studio di Agorà, programma mattutino di Rai3 condotto da Luisella Costamagna, in diversi saltano dalla sedia quando il virologo Andrea Crisanti pronuncia le parole fatidiche: "Aboliamo la privacy".

Tema della puntata riguardava le difficoltà di "dialogo" tra le banche dati regionali sul vaccino che rendono impossibile un coordinamento della campagna vaccinale fuori dai territori di residenza, ma anche il grande flop del tracciamento dei contagi dell'app Immuni.

Ostacoli "tecnologici" che hanno scatenato l'ira del direttore del Dipartimento di medicina molecolare dell’università di Padova, il quale ha proposto in diretta tv una "moratoria" a fin di bene del diritto alla privacy. 

"Il discorso è che diamo qualsiasi tipo di dato ai colossi del web - ha detto Crisanti - Le informazioni cedute volontariamente ai social network posso essere considerate bene pubblico per una cosa che serve davvero come la campagna vaccinale".

GUARDA ANCHE - Chi è Andrea Crisanti

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli