Crisanti: "L'ok definitivo al vaccino apre la porta all'obbligo"

·1 minuto per la lettura
Andrea Crisanti (Photo by Massimo Bertolini/NurPhoto via Getty Images)
Andrea Crisanti (Photo by Massimo Bertolini/NurPhoto via Getty Images)

L'approvazione in via definitiva del vaccino Pfizer da parte dell'Fda, che prima aveva invece garantito un'autorizzazione d'emergenza, "apre le porte a provvedimenti di legge che possono indurre all'obbligo della vaccinazione". Lo ha affermato a SkyTg24 Andrea Crisanti, docente di microbiologia dell'Università di Padova. 

"Sono vaccini estremamente sicuri - ha spiegato Crisanti - non c'è più questo alibi formale che veniva utilizzato. Dal punto di vista giuridico diventa un vaccino approvato, che apre le porte a provvedimenti di legge che possono indurre all'obbligo della vaccinazione".

VIDEO - Crisanti: "Chi ha sospeso AstraZeneca se ne assuma responsabilità"

Secondo l'esperto l'approvazione formale toglierà anche alibi ai no vax. "Penso che sia un'approvazione che elimina tutta una serie di ambiguità, che erano nate: ho sentito tantissime volte persone che dicevano che non si vaccinavano perché questo vaccino era autorizzato in via emergenziale, e non tenevano conto appunto del fatto che dopo quattro miliardi di dosi somministrate in via emergenziale, 'autorizzato', di fatto, era un termine che si sarebbe rapidamente aggiornato con l'approvazione - ha sottolineato Crisanti -. Chi non si vaccinava, perché era un vaccino autorizzato in via emergenziale, non ha più quest'alibi: dal punto di vista della paura delle persone, questi sono vaccini che sono stati somministrati in quattro miliardi di dosi, ed hanno degli effetti collaterali minimi e reversibili".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli