Crisanti ha parlato di un richiamo del vaccino

vaccino covid crisanti
vaccino covid crisanti

Secondo il virologo Andrea Crisanti, se in autunno dovesse peggiorare la situazione Covid, non ci sarebbe altra soluzione che somministrare il vaccino di nuovo a tutti.

Andrea Crisanti e il possibile richiamo di vaccino Covid

Se la situazione epidemiologica dovesse peggiore in autunno, come è sucesso lo scorso anno, non c’è altra soluzione che vaccinare tutti di nuovo. Questo è quanto sostiene il virologo Andrea Crisanti.

«Ci sono decine di vaccini in corso di sviluppo. Ma dev’essere chiaro: non usciremo da questa situazione senza un vaccino con una durata più lunga di quelli che abbiamo; il vero problema è la scarsa durata del vaccino nel tempo, non gli effetti collaterali, che però si moltiplicano quando un vaccino devi darlo tre, quattro, cinque volte».

La previsione sul futuro del virus

Poi Crisanti ha parlato del diffondersi della variante BA.5 e degli effetti che potrebbe avere durante il periodo di autunno/inverno:

«È presto per dire se il problema è reale a partire da piccole oscillazioni. Sicuramente c’è un’ondata ma può esaurirsi nel giro di qualche settimana. Abbiamo sempre detto che il rischio è quello di una variante più pericolosa selezionata sotto la pressione dei vaccini. Non sappiamo se sia questa BA.5. Il problema è sempre lo stesso: le persone più fragili non sono adeguatamente protette».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli