Crisi: Censis, +8% occupazione in cooperative dal 2007 al 2011

(ASCA) - Roma, 5 lug - La cooperazione ha mostrato negli anni

della crisi una straordinaria capacita' di tenuta,

continuando a costituire un bacino prezioso e per certi versi

unico di nuove opportunita' di lavoro: dal 2007 al 2011

l'occupazione creata dalle cooperative italiane e' aumentata

dell'8% facendo lievitare il numero degli occupati tra soci e

non soci da 1 milione 279 mila agli attuali 1 milione 382

mila. E' quanto emerge dal ''Primo rapporto sulla

cooperazione in Italia'' realizzato dal Censis per l'Alleanza

delle Cooperative italiane e diffuso oggi a Roma in occasione

del convegno ''Le cooperative costruiscono un mondo

migliore''.

Si tratta, evidenzia il rapporto, ''di un dato in totale

controtendenza con quello che e' il ben noto quadro di

sistema, considerato che nello stesso arco di tempo

l'occupazione in forza presso le imprese e' diminuita del

2,3% mentre il mercato del lavoro ha subito una perdita di

posti di lavoro pari all'1,2%. A trainare l'aumento

dell'occupazione nel periodo considerato e' stato il settore

della cooperazione sociale, che ha registrato tra 2007 e 2011

un vero e proprio boom, con una crescita del numero dei

lavoratori del 17,3%''.

Ricerca

Le notizie del giorno