Crisi chip, FT: Hyundai vedrà da aprile impatto sulla produzione

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 24 mar. (askanews) - La casa automobilistica sudcoreana Hyundai e la sua controllata Kia hanno già iniziato a tagliare la produzione dei loro modelli meno venduti e prevedono ulteriori problemi per il mese di aprile a causa della penuria di chip. Lo scrive oggi il Financial Times.

Il gruppo, che in complessivamente produce 500mila vetture al mese ed è tra i primi cinque al mondo, ha anche annunciato una riduzione dei turni di lavoro nel weekend per i suoi dipendenti.

"Le scorte sono già in affanno...la questione inizierà a danneggiare la loro produzione a partire da aprile", ha segnalato una persona con una diretta conoscenza dei fatti al FT.

Grazie a una diversificazione delle forniture e alle sue scorte, Hyundai è riuscita finora a mitigare l'effetto della crisi globale dei chip. Tuttavia la casa automobilistica è consapevole che il prolungarsi della crisi allontana la prospettiva di un ritorno alla normalità.

Già due settimane fa, rispondendo a una richiesta di askanews, la casa automobilistica sudcoreana aveva detto di essere "consapevole della potenziale interruzione delle forniture nell'industria dell'auto di 'select chip' per la produzione di vetture" e che stava "monitorando la situazione".

Hyundai acquista i chip da più di dieci fornitori, tra i quali ci sono NXP, Infineon e la giapponese Renesas Electronics. Proprio il recente incendio nella fabbrica di Hitachinaka della Renesas potrebbe sver accelerato la crisi anche per quanto riguarda Hyundai.

Secondo il FT, Hyundai ha interrotto questo mese per cinque giorni la produzione del modello Sonata e sono stati diminuiti i turni del weekend in alcune fabbriche della Kia che producono i modelli meno popolari.