Crisi chip, giapponese Renesas attrezza altro impianto

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 6 apr. (askanews) - Il produttore di chip giapponese Renesas Electronics ha annunciato che utilizzerà un impianto della prefettura di Ehime per produrre semiconduttori, dopo che che un incendio nel suo impianto di Hitachinaka - prefettura di Ibaraki - ha fermato la produzione, con una ricaduta pesante sulla catena delle forniture che include le più importanti case automobilistiche nipponiche.

Secondo quanto ha segnalato oggi il Nikkei, Renesas produrrà nell'impianto di Saijo, Ehime, wafer da 200 mm e chip per automobili. L'azienda non ha fornito dettagli sui volumi di produzione previsti.

L'incendio presso l'edificio N3 della fabbrica Naka di Renesas, a Ibaraki, è avvenuto il 19 marzo e ha dato un colpo pesante all'approvvigionamento di chip per i produttori di auto, in un momento in cui a livello globale c'è una pesante crisi di offerta di semiconduttori.

Per tornare alla piena produzione, l'azienda ha dichiarato precedentemente che avrà bisogno di tre-quattro mesi. Intanto ha annunciato la ridislocazione di molte produzioni. Tuttavia anche riadattare alla produzione di questi chip linee che erano adibite ad altro richiede dei tempi.