Crisi chip, giapponese Renesas: per piena produzione 100 giorni

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 mar. (askanews) - Il produttore di chip giapponese Renesas, che ha dovuto interrompere la sua produzione a causa di un incendio inasprendo ulteriormente la già grave penuria di semiconduttori, ha annunciato oggi in una conferenza stampa online che ci forranno almeno 100 giorni prima che sia ristabilita la piaena capacità.

"Ci attendiamo che ci vogliamo più di 100 giorno prima che sia ristabilità la piena capacità produttiva" ha affermato il presidente e amministratore delegato di Renesas Hidetoshi Shibata secondo il Nikkei.

Renesas è secondo più importante produttore di chip per il settore automotive, dopo NXP Semiconductors, ed è un fornitore chiave di case automobilistiche come Toyota Motor e Nissan Motor. Questo collo di bottiglia produttivo rischia di avere impattipeanti sulla produzione di auto giapponesi, che rappresenta il 18 per cento dell'export e il 15 per cento della produzione manifatturiera nipponici.

L'incendio è scoppiato il 19 marzo nella fabbrica di Hitachi naka, nella prefettura di Ibaraki.

Shibata si è detto certo che la produzione inizierà prima di un mese, anche se a livelli ridotti. Ha ammesso che ci sarà una continuata ricaduta sulla produzione e che ci vorranno 120 giorni per risolvere completamente la crisi.

L'incendio di Renesas è stato solo l'ultimo di una serie di incidentiche hanno visto al centro impianti di produzione di chip e che stanno avendo una ricaduta importante sui settori industriali che utilizzano molti semiconduttori, a partire da quello dell'auto.