Crisi di governo: i 4 possibili scenari

Politica: Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, nonostante abbia raggiunto la fiducia in Senato senza il voto del Movimento 5 Stelle, ha deciso di rassegnare le sue dimissioni non trovando, però, il benestare del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il motivo alla base di questa decisione, come spiegato nel comunicato diffuso dallo stesso Draghi, sarebbe che “la maggioranza nazionale che aveva sostenuto questo governo dalla sua creazione non c’è più” facendo venire “meno il patto di fiducia alla base dell’azione di governo”. Ora il premier è atteso in Parlamento mercoledì 20 luglio 2022 e per il futuro del governo si aprono quattro scenari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli