Crisi di governo, Draghi interviene al Senato: “Si va avanti solo con un nuovo patto di fiducia”

Il premier Mario Draghi, che dopo la protesta del Movimento 5 stelle, che si è rifiutato di votare il Decreto legge Aiuti, aveva deciso di rassegnare le proprie dimissioni. Una volta palesate le sue intenzioni al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella però, aveva visto respinte le proprie dimissioni. Per il Capo dello Stato il lavoro dell’ex governatore della Banca centrale europea alla guida dell’esecutivo non era ancora finito. Mario Draghi ha così deciso di recarsi in Senato per valutare la possibilità di proseguire il mandato. Ecco le sue parole.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli