Crisi di Governo, incontro Di Maio-Zingaretti. Il calendario delle consultazioni

Nicola Zingaretti e Luigi Di Maio (foto LaPresse)

Vertice notturno tra Nicola Zingaretti e Andrea Orlando a Palazzo Chigi che hanno incontrato la delegazione M5s composta da Luigi Di Maio e Giuseppe Conte. L’incontro è durato 4 ore circa, dalle 21 di ieri sera. L’incontro proseguirà alle 11 di oggi.

"Strada in salita su programma e contenuti. Sulla manovra finanziaria emergono differenze. Oggi si continua", hanno riferito fonti dem.

Per il Movimento 5 stelle "è un momento delicato e chiediamo responsabilità, ma la pazienza ha un limite. L'Italia non può aspettare, servono certezze. Aspettiamo una loro posizione ufficiale su Conte": così fonti M5S.

Zingaretti non entrerà in un governo M5s-Pd, resterà in Regione. Lo ribadiscono fonti dem.

LEGGI ANCHE: Salvini: “Classico ribaltone all’italiana”

M5s: “Verso il Conte bis”, Pd: “Confronto positivo”

L’incontro nel pomeriggio di ieri, invece, aveva avuto riscontri molto diversi. “Si va verso il Conte bis”, hanno sottolineato fonti del M5s, secondo le quali Zingaretti, dopo aver ascoltato Di Maio, si sarebbe recato al Nazareno per un nuovo confronto con i suoi. Il veto su Giuseppe Conte premier sembrava quindi sul punto di cadere.

“Leggo molti retroscena, alcuni non veritieri”, ha fatto sapere sapere Nicola Zingaretti. “Il confronto è partito ed è un fatto positivo per dare un governo di svolta”.

“Abbiamo al centro gli interessi degli italiani”, continuava Zingaretti, “di chi torna a scuola tra qualche giorno, dei lavoratori, di una manovra che ha bisogno di un governo serio, autorevole e di svolta. Con il primo incontro interlocutorio ma comunque positivo il confronto è partito sui contenuti”.

"Credo che siamo sulla strada giusta”, ha concluso il segretario del Pd. “Avevamo chiesto che si partisse su idee e contenuti e stasera continueremo ad approfondire, sono ottimista".

LEGGI ANCHE: I nomi che il Pd porterebbe al governo in caso di accordo con il M5s

VIDEO - Chi è Nicola Zingaretti?


VOTA IL SONDAGGIO: Meglio un governo Pd-M5s o Lega-M5s?

Il calendario delle consultazioni

L'Ufficio Stampa della Presidenza della Repubblica ha comunicato il calendario delle consultazioni. Si parte martedì 27 agosto alle ore 16 con il presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati. Alle 17 toccherà al presidente della Camera Roberto Fico e a seguire i gruppi parlamentari misti di Camera e Senato. Non trovandosi a Roma, il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano verrà sentito telefonicamente da Mattarella.

Mercoledì si riprenderà alle 10 con la delegazione del gruppo parlamentare "Per le autonomie (Svp-Patt,Uv)" del Senato, alle 10.30 il gruppo di "Liberi e uguali" della Camera, alle 11 saliranno al Colle i gruppi di Fratelli d'Italia. Nel pomeriggio dalle ore 16 sarà la volta del Partito Democratico, alle 17 Forza Italia mentre, alle 18 alla Lega. Si chiuderà alle 19 con il MoVimento Cinque Stelle.

LEGGI ANCHE: Giuseppe Conte: "La stagione con la Lega è chiusa, non si riaprirà"

VIDEO - Salvini lancia un appello a Di Maio