Crisi di governo, la Lega attacca due ministri e il M5S: "Draghi bis se vanno via Lamorgese e Speranza"

Matteo Salvini
Matteo Salvini

La Lega alza i toni e potrebbe rendere la crisi di governo sempre più concreta. Matteo Salvini si scaglia contro i pentastellati e punta il dito contro due ministri che ritiene inadatti al proprio ruolo.

Crisi di governo, Salvini: “Draghi bis se se ne vanno Lamorgese e Speranza”

Il leader del Carroccio ha tenuto una riunione con i suoi rappresentati governativi ed è emerso un malcontento generale nei confronti del Movimento 5 Stelle (M5S). Nella nota rilasciata al termine della riunione e riportata da Today, si legge: “Il partito è indisponibile a proseguire il lavoro con gli inaffidabili 5Stelle e senza chiarezza“. Dunque, niente Draghi bis se dentro ci sarà il M5S. La Lega inoltre lancia un attacco anche a due ministri di cui vorrebbe le dimissioni: Roberto Speranza, ministro della Salute; Luciana Lamorgese, ministra dell’Interno. La Lega si è detta insoddisfatta del loro operato e li ha “considerati inadatti a proseguire“.

La Lega non darà la fiducia a Draghi?

La Lega, guidata da Matteo Salvini, sembrerebbe sempre più vicina ad uscire dal governo e chiedere elezioni anticipate. Nella nota della riunione si legge anche: “A prescindere dagli esiti della crisi di governo ed anche in caso di elezioni anticipate, la Lega vuole tutelare la tenuta economica e sociale del Paese garantendo l’approvazione in tempi brevissimi di una legge di bilancio anche tabellare che dia certezze e stabilità. L’obiettivo è evitare un mercanteggiamento preelettorale in sede di bilancio, garantendo al contempo con responsabilità la messa in sicurezza dei conti dello Stato“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli