Crisi di governo, la stampa estera commenta le dimissioni di Conte

Crisi di governo stampa estera

Il discorso tenuto in Senato dal premier Giuseppe Conte ha sancito la fine ufficiale dell’esperienza di governo gialloverde. Al termine del dibattito in Aula, a cui hanno preso parte anche i senatori Matteo Salvini e Matteo Renzi, il presidente del Consiglio si recherà al Colle per rassegnare le dimissioni nelle mani del capo dello Stato. Mentre il futuro di Palazzo Chigi è ancora incerto, sospeso tra l’ipotesi di nuovi equilibri e quella di elezioni anticipate, la stampa estera commenta così la crisi di governo del nostro Paese.

Crisi di governo, la stampa estera

“Il primo ministro italiano, Giuseppe Conte, rassegna le dimissioni, trasformando il caos in incertezza“. Con questo titolo il New York Times presenta il discorso tenuto dal premier a Palazzo Madama. Il noto quotidiano statunitense commenta la fine del “governo più nazionalista, populista e disfunzionale degli ultimi decenni. Durante il suo breve mandato, la coalizione nazionalista e populista ha seminato il panico nel cuore dell’Europa, con il suo antagonismo nei confronti dell’Unione europea, ignora le leggi economiche, demonizza i migranti e abbraccia la linea politica della Russia di Vladimir Putin”.

NYT

Il britannico The Guardian fa leva su un passaggio del discorso di Conte, in cui il premier ha definito il ministro Salvini “opportunista” per aver aperto una crisi di governo che potrebbe avere “gravi conseguenze” per il Paese.

Tra le testate e le emittenti televisive che hanno commentato gli interventi in Senato ci sono anche l’americana Cnn e l’inglese Bcc (“La crisi del governo italiano: il primo ministro Conte si dimette tra i litigi interni alla coalizione”).

CNN