Crisi di governo, Meloni: “Riusciti nell’impresa di resuscitare Renzi”

crisi di governo

Anche Giorgia Meloni ha detto la sua sull’attuale crisi di governo. Si è espressa a poche ore dal discorso del premier in Senato. “Giuseppe Conte utilizza parole auliche per nascondere l’obiettivo reale: difendere le poltrone del Movimento 5 Stelle. Non si può invocare il rispetto della Costituzione e poi tramare per un osceno governo pentastellati-Pd, che ha come unico obiettivo quello di impedire agli italiani di esercitare la loro sovranità, prevista dall’articolo 1 della Costituzione. Andremo dal presidente Mattarella a ribadire che Fratelli d’Italia non c’è per nessun inciucio. Chiediamo elezioni subito, perché dalle elezioni può nascere un governo forte e coeso, capace di difendere gli interessi italiani”. Poi è tornata a criticare Renzi e il suo operato, questa volta tramite un post su Facebook.

Crisi di governo, Meloni contro Renzi

“Sono veramente stufa di dover assistere a questo teatrino ridicolo sulla pelle degli italiani: alleanze e inciuci per conservare la poltrona ed evitare il voto, dispetti tra alleati di governo, crisi, ripensamenti, aumenti dell’Iva in vista, litigi su come rispondere all’immigrazione clandestina”. Comincia così il suo sfogo. Poi è arrivata la frecciatina, con tono ironico e polemico al contempo, rivolta a uno dei suoi nemici storici. “Sono riusciti anche nell’ardua impresa di resuscitare Matteo Renzi”. E ancora: “La politica è serietà, coerenza e rispetto per gli elettori. Ora basta. L’Italia ha bisogno di un governo che lavori unito, che faccia gli interessi nazionali, che abbassi le tasse, che fermi l’immigrazione clandestina e soprattutto che passi dal consenso popolare”. Dopo aver ribadito la sua linea di pensiero, ha affermato: “La parola torni agli italiani!”.

Alle parole della Meloni fanno eco quelle di Isabella Rauti, vicepresidente vicario del gruppo al Senato di Fratelli d’Italia. Per lei “l’unica via di uscita da questa crisi sono le dimissioni del presidente Conte e il rapido ritorno al voto escludendo ogni ipotesi di alleanze poltroniste“. Quindi ha ricordato: “Fratelli d’Italia ha lanciato una raccolta di firme contro “la maggioranza delle poltrone” e con la richiesta di tornare subito al voto. Tutte le altre ipotesi di governo sono frutto di vergognosi inciuci e non sono in grado di produrre un programma che affronti le urgenze della Nazione e che dia stabilità politica. È un governo sovranista, legittimamente eletto, l’unico capace di dare risposte agli italiani”.

La leader di Fratelli d’Italia ha detto la sua anche sul caso Open Arms, la nave della Ong spagnola che nella notte ha fatto sbarcare gli 83 migranti rimasti a bordo. In particolare la Meloni si scaglia contro le decisioni prese dalla procura di Agrigento e dal governo spagnolo. “La Open Arms non ha voluto andare a Malta, però hanno deciso di andare in Italia, parola della vicepremier spagnola. È un chiaro disegno contro l’Italia, indebolita da un governo che fa il gioco di Ong e trafficanti di uomini. Avete altri dubbi?”.