Crisi di governo, Renzi annuncia: “Mi rimetto in campo”

Crisi di governo, Renzi

Nelle ore in cui Matteo Salvini apre la crisi di governo e chiede elezioni anticipate, Matteo Renzi prende posizione e annuncia il suo ormai prossimo ritorno in campo. Lo ha fatto dal palco della Festa dell’Unità di Santomato, in provincia di Pistoia.

Crisi di governo, l’annuncio di Renzi

L’annuncio ufficiale non c’è, ma il discorso pronunciato da Renzi nel commentare la crisi di governo fa pensare che il suo ritorno in politica sia ormai solo questione di tempo. “Se c’è un motivo per cui mi rimetto in campo, è perché non mi guarderei allo specchio se lasciassi un Paese nelle mani di chi istiga ad avere paura degli altri”, ha spiegato l’ex premier. Ma, puntualizza, la vittoria del centrosinistra sarà possibile solo se si metteranno da parte le divisioni interne: “Da noi le battaglie si sono perse innanzitutto perché si aveva in casa chi giocava contro. Non può essere replicato. Di fronte allo sfascio, si vuole continuare ad attaccare il Matteo sbagliato? Fa ridere i polli”.

L’attacco a Salvini

Secondo Renzi, Salvini avrebbe scelto di aprire la crisi di governo proprio in questi momento perché “è terrorizzato dalla legge di bilancio. Raccontato come Maciste nelle sue pose, ma falso e pusillanime, Salvini se l’è fatta addosso. Oggi chiede che si vada a votare, perché è responsabile di uno sfascio dei conti pubblici. Mi hanno preso in giro per gli 80 euro e oggi ci si rende conto che quella misura ha contribuito all’economia”.

“Salvini non sa da quale parte si legge un foglio, continua l’ex premier nel suo attacco. “Non è in grado di capire quando si parla di misure economiche, sa solo alimentare la paura“.

Zingaretti chiede l’aiuto di Renzi

Il ritorno dell’ex segretario è stato invocato dallo stesso Nicola Zingaretti, che ha chiesto l’aiuto di Renzi per vincere le prossime elezioni. Dal palco della festa del Pd di Villalunga (Reggio Emilia), il leader dem lo ha definito “una risorsa, è legittimo che tu faccia politica”.