Crisi di Governo, Salvini: pronto ad andare da solo a testa alta

Pescara, 9 ago. (askanews) - Alcuni passaggi salienti dell'intervento del Ministro dell'Interno Mattero Salvini da Pescara.

"L'Italia vive un momento in cui bisogna fare le cose, bene e in fretta e con coraggio. Io ho pazienza ma l'Italia non ha bisogno dei signor No, serve coraggio ed energia. Sono una persona paziente ma non sopporto più i no. Non abbiamo bisogno di ministri che bloccano le opere pubbliche, è tutto in sospeso. Abbiamo bisogno di lavoro, non abbiamo bisogno di ministri che blocchino le opere pubbliche. Pur di andare avanti siamo disposti a mettere a disposizione le nostre poltrone, ci sono sette ministeri della Lega a disposizione. Per noi la poltrona vale meno di zero, se serve parlano gli italiani".

"Noi guardiamo avanti e chiediamo agli italiani la forza di prendere per mano questo paese e di salvarlo e riportarlo dove i nostri nonni ce lo hanno lasciato"

"Non sono fatto per tirare a campare. Non ho nostalgia del passato. Piuttosto che tenere fermo il Paese, diamo la parola agli italiani, che ci diranno cosa bisogna fare. Non mi interessa tornare al vecchio, se devo mettermi in gioco con un'idea di futuro lo faccio da solo e a testa alta. Poi potremo scegliere dei compagni di viaggio, certo", ha dichiarato.