Crisi di governo: M5s chiude con Salvini, la dura replica

Beppe Grillo

Beppe Grillo ha tenuto nella sua villa a Marina di Bibbona (Livorno) un vertice con Roberto Fico, Alessandro Di Battista, Luigi Di Maio e Davide Casaleggio. Matteo Salvini, durante il vertice, viene considerato un traditore, “non più credibile e affidabile” ma non ci sarebbe ancora nessuna apertura formale verso il Pd.

VIDEO - Chi è Beppe Grillo?

L’annuncio del Movimento 5 stelle

“Tutti i presenti”, si legge in una nota diffusa dal Movimento 5 stelle, “si sono ritrovati compatti nel definire Salvini un interlocutore non più credibile. Prima la sua mossa di staccare la spina al Governo del cambiamento l'8 agosto tra un mojito e un tuffo. Poi questa vergognosa retromarcia in cui tenta di dettare condizioni senza alcuna credibilità, fanno di lui un interlocutore inaffidabile, dispiace per il gruppo parlamentare della Lega con cui è stato fatto un buon lavoro in questi 14 mesi. Il Movimento sara' in Aula aula al Senato al fianco di Giuseppe Conte il 20 agosto”.

VIDEO - Chi è Luigi Di Maio?


La replica di Matteo Salvini

Gli esponenti del Movimento 5 stelle "sono pronti ad andare con Renzi e la Boschi domattina e sono io quello inaffidabile", lo ha detto il leader della Lega e ministro dell'Interno Matteo Salvini al festival della Versiliana a Marina di Pietrasanta. "Di Maio accusava Pd di essere partito di Bibbiano, e Pd ha promesso querela. M5s e Renzi, li vorrei vedere nella prima seduta del consiglio dei ministri a Bibbiano".

In serata Salvini è tornato a parlare. "Tenete il telefono acceso perché se ci sarà da difendere l'Italia, la libertà e la democrazia ci saremo", ha detto alla festa della Lega Toscana a Massa (Massa Carrara). E sul futuro del governo, ha spiegato: "Dipende da cosa dice Conte", martedì in Senato, "se il presidente del Consiglio dipinge un'Italia che non è la mia, amici come prima. Se traccia un percorso che fa bene all'Italia, chi sono io per dire no?".

Di Maio: “Salvini ormai ha perso la testa”

“Le offese di Salvini al M5S e al sottoscritto?” Ha dichiarato Luigi Di Maio all’Ansa. “Sta inventando di tutto, è il senso di colpa di chi ha tradito e non sa come uscirne. Mi dispiace perché con tutte le contraddizioni di questi giorni inizio a pensare che abbia perso la testa".