Crisi: E.Letta, stop a litigi Roma-Madrid. Servono soluzioni condivise

(ASCA) - Roma, 16 apr - ''Lo spread fa litigare Spagna e

Italia. E porta in tensione le relazioni tra due paesi che

invece possono, insieme, dare un contributo determinante per

l'uscita dell'Eurozona dalla crisi dei debiti sovrani''. Lo

scrive il vicesegretario del Pd, Enrico Letta, in una lettera

scritta a quattro mani con Narcis Serra, pubblicata sul

quotidiano ''La Repubblica' questa mattina.

''L'ultima cosa che oggi i due grandi paesi mediterranei

devono fare e' dividersi - continua la lettera - per questo

scivolare nel balletto delle accuse reciproche e del rimpallo

delle responsabilita' non fa altro che rafforzare gli

argomenti di quanti prematuramente gridano al fallimento

dell'Euro e fanno leva sulle tentazioni intergovernative per

congelare, o far abortire, il processo di integrazione

comunitaria''.

''Al contrario - continuano - tanto per Madrid quanto per

Roma, come hanno congiuntamente ribadito Monti e Rajoy per

chiudere le polemiche di questi giorni, lavorare a soluzioni

condivise per il rafforzamento dell'Europa e la sua

stabilita' macroeconomica costituisce, oggi piu' che mai, un

motivo di interesse nazionale''.

''A Berlino, e anche a Bruxelles - si legge nella lettera

- e' esattamente questo il messaggio che dobbiamo

trasmettere: non c'e' piu' spazio per le soluzioni dilatorie

e i compromessi al ribasso. Occorre una Commissione investita

di pieni poteri per rispondere alle sfide senza precedenti

che le economie e le societa' degli Stati membri hanno

dinanzi.

Occorre un nuovo modello di sovranita' in grado di dare a

scelte cosi' incisive sulla vita dei popoli europei

legittimazione democratica e autorevolezza nella comunita'

internazionale''.

''Dopo l'unificazione monetaria degli anni Novanta -

conclude la lettera - e quella di bilancio degli ultimi mesi

ora e' il tempo dell'unita' politica. Non raggiungere questo

traguardo significherebbe sacrificare il piu' ambizioso

progetto del Novecento sull'altare degli egoismi nazionali,

del caos, della crisi. Con conseguenze imprevedibili per la

generazione attuale e per quelle a venire''.

Ricerca

Le notizie del giorno