Crisi, Istat-Insee-Ifo: Recessione eurozona fino a fine 2012

Roma, 5 ott. (LaPresse) - Il Pil nell'area dell'euro, nel secondo trimestre, è calato dello 0,2% e si continuerà a contrarre nel terzo (-0,2%) e nel quarto (-0,1%) trimestre per "il persistere del processo di consolidamento fiscale e dell'elevata incertezza sui mercati che continuano a gravare sulla domanda interna". E' quanto emerge dall'Eurozone economic outlook degli istituti statistici di Italia, Francia e Spagna, Istat, Insee e Ifo, che si attendono per il 2013 una stabilizzazione del Pil solo nel primo trimestre 2013.

Ricerca

Le notizie del giorno