Crisi Movimento 5 Stelle: spunta il nome di Stefano Patuanelli

crisi movimento 5 stelle

Che la posizione di Luigi Di Maio all’interno del Movimento 5 Stelle non sia tra le più rosee lo si è capito ormai da giorni, tuttavia dopo l’incontro tra il leader politico e Beppe Grillo, la situazione sembrava essere tornata alla normalità. Grillo avrebbe infatti definito Di Maio “intoccabile” ribadendo però la necessità di guardare a sinistra dimenticandosi dell’ex alleato Matteo Salvini. Ad oggi, però, spunta un retroscena che fa cadere nuovamente ogni certezza: ci sarebbe qualcuno pronto a prendere il posto di Luigi Di Maio.

Crisi Movimento 5 Stelle: il retroscena

Tra le fila grilline sembra spuntare il nome di Stefano Patuanelli, attuale ministro dello Sviluppo Economico. Secondo alcuni, infatti, sarebbe proprio lui la persona adeguata a spodestare Luigi Di Maio per riprendere le redini del Movimento, colpito da fortissime divisioni interne che sembrano non appianarsi. Il diretto interessato, interpellato sulla vicenda, sembra glissare: “Non mi fate litigare con Luigi, vi prego” . Che sia davvero lui l’alternativa?

La posizione di Stefano Patuanelli

Addentrandosi in un’analisi più approfondita appare chiaro come Patuanelli sia stato l’unico ministro ad essere applaudito alla Camera e al Senato nel pieno del dramma dell’Ilva. Ma non è finita qui, perché pare che qualcuno gli abbia addirittura confidato: “Magari fossi tu capo politico“. Il titolare del Mise sembra piacere proprio a tutti, requisito perfetto per arrivare a quella “leadership collegiale” auspicata da Beppe Grillo solo pochi giorni fa. Esattamente come Bonafede, Fraccaro e Spadafora, Patuanelli è tra i fedelissimi di Di Maio, anche se in questo periodo la linea sul tema delle Regionali sembra non essere la stessa.