Crisi, Ronzulli: Renzi da innovatore a conservatore di poltrone

Pol/Vep

Roma, 12 ago. (askanews) - "Dopo anni di schermaglie, insulti e battute di dubbio gusto, dopo mozioni di sfiducia individuali, fa impressione vedere Roberto Fico e Luigi Di Maio a braccetto con Maria Elena Boschi e Matteo Renzi e viceversa. Più che "innovatore", l'ex segretario del Pd e i suoi sono diventati "conservatori di poltrone": dopo essere salito al governo senza passare per le elezioni, oggi ci riprova, grazie ai voti degli ex "nemici" e di transfughi, ai quali promettono ricandidature e posti che non potranno garantire in alcun modo". Così Licia Ronzulli, vicepresidente dei senatori di Forza Italia, in una nota.

"Il non-governo che propongono al Paese sarebbe solo l'ennesimo ribaltone, un tradimento della volontà popolare che ormai da anni sceglie il centrodestra. Nemmeno nella Prima Repubblica tramavano in maniera così spregiudicata: tutti almeno riconoscevano il valore della politica inteso come servizio, che aveva la precedenza sulle poltrone. Basta leggere i giornali per doversi arrendere all'evidenza: oggi per qualcuno le poltrone vengono prima di tutto", conclude.