Crisi, Schaeuble: Austerità è inevitabile, ma non esclude crescita

Berlino (Germania), 5 giu. (LaPresse/AP) - Il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, torna a prendere le difese della politica di austerità e riforme strutturali sostenuta dalla Germania come ricetta per combattere la crisi dell'eurozona. In un'intervista rilasciata al quotidiano tedesco Handelsblatt, Schaeuble afferma che una crescita sostenibile non può essere generata contraendo nuovi debiti. "Non possiamo evitare le riforme per i Paesi colpiti" dalla crisi, sostiene Schaeuble. "Risparmio e crescita non sono in contraddizione. Così i programmi di salvataggio non privano i Paesi del loro potere di acquisto, come invece viene detto spesso", conclude il ministro.

Ricerca

Le notizie del giorno