Crisi, Ue: Italia bene su debito, ma prosegua con riforme

Bruxelles (Belgio), 18 dic. (LaPresse) - "Sulla base delle attuali politiche" il debito dell'Italia "è su un percorso di calo nel medio termine e oltre", ma "è necessiaria una forte determinazione per evitare slittamenti delle politiche di bilancio". Lo scrive la Commissione Ue nel suo rapporto 'Fiscal Sustainability 2012'. Secondo Bruxelles l'Italia "si deve concentrare su una risoluta continuità nell'attuare le misure che migliorino la sostenibilità dei conti e riducano il debito pubblico". L'Italia "non affronta rischi di stress fiscali nel breve termine", sottolinea la Commissione, che aggiunge che invece "ci sono rischi nel medio termine, mentre questi diminuiscono in una prospettiva a lungo termine, subordinata alla piena attuazione del previsto e ambizioso piano di consolidamento fiscale che raggiunga un avanzo primario ben oltre il 2014". Questo obiettivo è, secondo Bruxelles "impegnativo". Tuttavia la Commissione spiega che con la riforma Fornero sulle pensioni il consolidamento di bilancio dell'Italia ha fatto grandi passi avanti. Le "notevoli" riforme attuate nel campo delle pensioni, si legge ancora nel rapporto, "riducono i rischi fiscali a lungo termine e li rendono limitati".

Ricerca

Le notizie del giorno