Crisi Usa-Iran, il nunzio: il Papa prega, c'è preoccupazione

Gtu

Roma, 3 gen. (askanews) - C'è preoccupazione in Vaticano per l'acuirsi della crisi Washington-Teheran dopo l'uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani, in un raid americano a Baghdad, e "il Papa segue la situazione e prega": lo ha rivelato a Vatican News monsignor Leo Boccardi, il nunzio apostolico in Iran.

"Il Papa - ha spiegato il Nunzio da Teheran contattato telefonicamente da Vatican news - è stato informato di quanto sta succedendo in queste ore nell'intera regione e anche in Iran, dopo l'uccisione del generale Solemaini. Tutto questo crea preoccupazione e ci dimostra quanto è difficile costruire e credere nella pace. La buona politica è al servizio della pace, tutta la comunità internazionale deve mettersi al servizio della pace, non soltanto nella regione ma nel mondo intero. Certamente, in queste ore, si respira una forte tensione in Iran. Ci sono state manifestazioni dove, dopo l'incredulità, si sono registrati violenza, dolore e protesta".(Segue)