Cristiano Ronaldo, arriva lo sfogo social: "Basta bugie, presto dirò tutto"

Cristiano Ronaldo, arriva lo sfogo social:
Cristiano Ronaldo, arriva lo sfogo social: "Basta bugie, presto dirò tutto" (REUTERS/Toby Melville EDITORIAL USE ONLY)

Cristiano Ronaldo è sempre più isolato, al Manchester United e rispetto al grande calcio internazionale. L'inizio di stagione in Premier League si sta consumando tra panchine, prestazioni scialbe e cattivi rapporti con l'allenatore Erik ten Hag, i compagni e il pubblico. E se da un lato ci si interroga che il portoghese abbia ancora tempo di cambiare aria entro la fine del calciomercato estivo, nel frattempo arriva il suo sfogo social.

VIDEO - Cristiano Ronaldo annuncia al Manchester United che vuole andarsene

L'intervento di Cristiano Ronaldo è stato diretto, o quantomeno ufficiale. È infatti dal suo account Instagram verificato che è arrivato un commento social che ha già fatto il giro della rete e fa presagire possibili, importantissimi smottamenti nell'immediato futuro. E il fuoriclasse lusitano ha scelto una pagina di suoi fan ("cr7.o_lendario") per esprimere tutta la sua frustrazione.

LEGGI ANCHE: Rottura tra Ronaldo e il Manchester United: il portoghese pranza da solo e Ten Hag apre alla cessione

"Saprete la verità quando rilascerò un'intervista nel giro di poche settimane. I media dicono solo menzogne. Sono in possesso di un bloc-notes, e negli ultimi mesi delle 100 notizie che sono uscite solamente cinque spiegano le cose come sono veramente. Immaginate come stanno le cose", è il messaggio comparso su Instagram a firma Cristiano Ronaldo.

Cristiano Ronaldo, arriva lo sfogo social:
Cristiano Ronaldo, arriva lo sfogo social: "Basta bugie, presto dirò tutto". (Photo by Ash Donelon/Manchester United via Getty Images)

L'estate di CR7 è stata complessa sin dalle sue primissime settimane. Reduce da una stagione opaca e certamente al di sotto delle aspettative nonostante i 18 gol realizzati, Cristiano Ronaldo si è dovuto accontentare del sesto posto del Manchester United in campionato con conseguente qualificazione alla Champions League mancata. Proprio il ritorno nella massima competizione continentale è parsa la sua priorità per un eventuale trasferimento, che però mai si è concretizzato. Per l'altissimo stipendio del fuoriclasse, certo, ma anche per la crescente sensazione che non sia più in grado di rivelarsi decisivo come avvenuto per tutto il resto della sua carriera.

VIDEO: Chi è Cristiano Ronaldo?

Il Manchester United è attualmente ultimo in Premier League, con due sconfitte dopo due partite e la peggiore differenza reti dell'intero campionato. Erano trent'anni esatti, ossia dal 1992/1993, che i Red Devils non vivevano un avvio stagionale così disastroso. Il club non retrocede nella seconda divisione inglese dal 1974. Riguardo Cristiano Ronaldo, invece, il portoghese aveva sempre segnato più di 20 reti in ogni campionato giocato da 13 anni (superando in quattro occasioni quota 30 e in tre addirittura quota 40).