Cristiano Ronaldo piange in tv ricordando suo padre: "Non ha mai visto le mie vittorie"

HuffPost

Cristiano Ronaldo parla del suo passato. Racconta che cosa significhi crescere con un padre affetto da alcolismo. E si commuove. “Sono diventato il migliore, ho vinto tanti premi, ma mio padre non ha potuto assistere a queste mie vittorie”. Intervistato da Good Morning Britain, CR7 svela il suo lato umano. 

“Non ho mai davvero conosciuto mio padre. Era sempre ubriaco”. Ronaldo risponde con rammarico alle domande del giornalista Piers Morgan. Incomincia a piangere quando gli vengono mostrare delle immagini del padre sorridente e felice per i suoi successi. “Mi ha visto la mia famiglia, mia mamma, i miei fratelli e mio figlio più grande. Ma lui non ha mai visto nulla...”, confessa CR7 che rimpiange, più di tutto, l’assenza di un genitore che non è mai stato presente.

Il padre di Cristiano Ronaldo, José Dinis Aveiro, è morto nel 2005, a causa di un’insufficienza epatica, dovuta probabilmente all’alcool. Il vizio di bere gli ha consumato lo stomaco poco alla volta, fino a ucciderlo definitivamente a 52 anni.  

Le immagini trasmesse da Good morning Britan riguardano un’intervista che il padre di CR7 ha rilasciato a una televisione norvegese prima degli Europei del 2004. A un anno dalla sua morte. Guardandole Ronaldo non riesce a trattenersi: “Non ho mai visto quel video ma è stato incredibile”. 

Continua a leggere su HuffPost