Cristicchi negli Usa incontra studenti di italiano -7-

vgp

Roma, 7 dic. (askanews) - Un vero artista

Ad accogliere Cristicchi all'Oberlin College c'era Ivana Di Siena del Dipartimento di Francese ed Italiano che così commenta l'incontro: "Per noi si è trattato di un esperimento che esula dalla prassi. Solitamente invito persone a parlare di temi accademici o culturali, con la visione di video o anche film, ma mai un cantante. Devo dire che ai miei studenti è piaciuto moltissimo. È ovvio che si tratta di un vero artista, che porta con sé un grande messaggio di solidarietà e speranza che porge con tanta poesia, anche per coloro che capiscono poco l'italiano. È stato bello assistere al coinvolgimento dei ragazzi che interagivano con Cristicchi nel tradurre in inglese alcune sue considerazioni. Ho notato tanta curiosità da parte di Simone nei nostri confronti e questa è una bella sensazione. Per noi sarebbe meraviglioso poterlo riavere qui. Per i giovani è un'immersione nella lingua viva, nel quotidiano, nella bellezza della musica. Sono occasioni preziose e valide rese possibili dalla sua disponibilità, bisognerebbe invitarlo più spesso". Da Toronto il prof. Konrad Eisenbichler che ha messo in contatto Cristicchi con le sue colleghe dell'Ohio, ha seguito con grande interesse l'evolvere degli accordi e l'evento stesso. Cristicchi l'ha incontrato, per la prima volta a New York nel 2014 per la conferenza stampa svoltasi presso il Consolato italiano. Magazzino 18, che si doveva rappresentare in un teatro del New Jersey era sfumato per rigidità burocratiche. Così lo spettacolo si tenne a Toronto. (Segue)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità