Critiche ai Maneskin: interviene Gabriele Muccino

Maneskin
Maneskin

Dopo il concerto al Circo Massimo di Roma i Maneskin sono stati protagonisti di alcune critiche in rete, e Gabriele Muccino ha preso le loro difese pubblicamente.

Le critiche ai Maneskin: parla Gabriele Muccino

I Maneskin si sono esibiti al Circo Massimo di Roma alla presenza di quasi 90mila persone (tra il pubblico era presente anche Angiolina Jolie con sua figlia Shiloh) e nonostante il successo internazionale acquisito nell’ultimo anno e mezzo, la band romana è stata protagonista di numerose critiche sul web. Dopo che in molti hanno messo in dubbio il loro talento il regista Gabriele Muccino, ammiratore della band, ha scritto un post in difesa del gruppo:

“This is Måneskin. Il resto lo avete già capito. Se non l’avete ancora capito, lo capirete. Vent’anni e tutta la vita da prendere a morsi. Torni a casa ripensando ai tuoi, di vent’anni. E a quanto questi quattro ragazzi siano bravi, puri, speciali, senza pelle e le spalle già così forti. Grande spettacolo, grandi loro”, ha scritto il regista de L’Ultimo Bacio, e ancora: “Abbiamo che ce rode tanto quando abbiamo davanti il talento di altri per noi inarrivabile. Diamogli un nome”.

Il successo internazionale

Dopo la partecipazione a X Factor e la vittoria al Festival di Sanremo e all’Eurovision Song Contest, i Maneskin si sono esibiti sui principali palchi internazionali e hanno conquistato l’ammirazione di musicisti di fama internazionale, come Iggy Pop. In tanti tra i fan della giovane band romana si chiedono quali altri sorprese riserveranno in futuro i Maneskin e quali saranno i loro prossimi successi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli