Critiche ed ironia per la proposta della ministra elvetica dell’Ambiente Simonetta Sommaruga

La ministra elvetica Sommaruga
La ministra elvetica Sommaruga

In tema di crisi energetica e di salassi per le famiglie l’uovo di Colombo è svizzero: “Fare la doccia in due per risparmiare”. Critiche ed ironia per la proposta della ministra elvetica dell’Ambiente Simonetta Sommaruga che per fronteggiare il caro bollette ha scelto la via della promiscuità in doccia. Sommaruga ha detto: “Fare la doccia in due”.

“Fare la doccia in due per risparmiare”

La 61enne ministra dell’Ambiente della Svizzera, paese che come l’Italia è alle prese con rincari e problemi di approvvigionamento energetico, ha indicato una possibile soluzione salvo poi aggiustare il tiro. IL parere di Sommaruga è elementare: lavarsi a due alla volta consentirebbe di ridurre i consumi del 15% nel corso dell’inverno. In una intervista al quotidiano 20 Minuten la ministra ha spiegato che quella della doccia in tandem “dovrebbe essere un’abitudine da unire ad altre buone pratiche salva-energia”.

Tiro corretto: “Si, ma solo per i giovani”

Pratiche più razionali come “spegnere il computer o le luci quando non servono”. Il suggerimento ha trovato un’eco sui social network che ha generato più meme ed ironia che approvazione. Il precedente da noi c’era stato con il metodo per cuocere la pasta del Nobel Parisi. Dopo una valanga di letture satiriche la Sommaruga ha precisato: “Era una proposta rivolta ai giovani, perché capisco che la doccia assieme non è una modalità adatta a chi è avanti con l’età”.