Croazia, evento sismico negli stessi luoghi della scossa del 29 dicembre scorso

·1 minuto per la lettura
terremoto croazia
terremoto croazia

Attimi di paura in Croazia, dove nella giornata del 6 aprile una scossa di terremoto di 4,6 gradi della scala Richter è stata registrata nei pressi delle cittadina di Petrinja, negli stessi luoghi colpiti dal sisma dello scorso 29 dicembre 2020. Per la precisione, la scossa è avvenuta nell’area tra Petrinja e la città di Sisak, ma al momento non sono giunte notizie di eventuali danneggiamenti o feriti.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Terremoto in Croazia, scossa di 4,6 gradi

Stando alle analisi sismologiche dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il terremoto è avvenuto a una profondità di circa dieci chilometri nel sottosuolo, con epicentro a 24 chilometri a sud della città di Sisak. A causa della sua intensità, la scossa è stata distintamente avvertita dalla popolazione locale fino a circa duecento chilometri dall’epicentro. Avvertiti lievi tremori anche dai cittadini della provincia di Trieste.

Il terremoto dello scorso 29 dicembre aveva una magnitudo di 6,4 gradi della scala Richter e provocò in totale sette vittime, tra cui un bambino di soli 12 anni. La scossa causo anche numerosi crolli di edifici nella città croata e venne avvertita anche nelle regioni centro meridionali del nostro Paese, con diverse segnalazioni provenienti dalla città di Napoli.