Croce e delizia della sua esistenza di donna e leader è la continua ricerca del “posto giusto”

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Il test del Dna che rivela il segreto del dinamismo di Giorgia Meloni è stato uno degli argomenti della bella e lunga intervista che la leader di Fratelli d’Italia ha rilasciato a Sette, il settimanale del Corriere della Sera. Croce e delizia della sua esistenza di donna e leader è la continua e nevrile ricerca del “posto giusto” ed un attivismo che di fatto fanno della Meloni, piaccia o meno quel che dice, una “cyborg” difficilmente emulabile da chiunque nel panorama politico non solo italiano.

Il test del Dna di Giorgia Meloni

Eppure questa sua irrequietezza si stempera nella famiglia che della Meloni è rifugio e sponda collaborativa. Ha detto la Meloni del suo compagno, Andrea Giambruno, giornalista e conduttore Mediaset: “È un padre fantastico, presentissimo. Passa a Milano una settimana al mese, ma quando è qui lavora quasi sempre di sera e durante il giorno sta molto con Ginevra. Ci alterniamo, ci aiutiamo, ci completiamo“.

“L’adrenalina sempre a mille”

Poi la parte sul suo “segreto” che al contempo è anche la sua “kryptonite” “È scritto nero su bianco, sul test del Dna che ho appena fatto, e che mi permetterà di migliorare con specifici integratori: ho i valori massimi di adrenalina e dopamina, fondamentali per l’eccellenza e la resistenza, ma minimi di serotonina, che permette l’adattamento”. E in chiosa: “È come se non fossi mai serena, come se volessi stare sempre in un altro posto”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli