Crollato stabile in Abruzzo

·2 minuto per la lettura
L'Aquila crolla edificio
L'Aquila crolla edificio

Terribile incidente sul lavoro a San Pio delle Camere in provincia de L’Aquila dove due operai sono morti mentre stavano ricostruendo un edificio già precedentemente danneggiato dal terremoto. A nulla sono serviti i soccorsi da parte dei vigili del fuoco. I corpi dei due operai non sarebbero stati ancora recuperati.

L’Aquila, crolla edificio

Due operai sono morti tragicamente sul lavoro mentre era in corso la ristrutturazione di uno stabile già precedentemente. È accaduto a San Pio delle Camere in provincia de L’Aquila in Abruzzo dove sarebbero ancora in corso le ricerche dei due corpi incastrati bloccati nelle macerie. Stando a quanto riportato dai Vigili del fuoco che hanno diffuso la notizia dell’intervento dopo le 16.30, a crollare sarebbe stato il tetto e il solaio dello stabile.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Più tardi nella serata del 13 marzo sempre i vigili del fuoco hanno reso noto che le ricerche dei due corpi sono ancora in corso: “prosegue il lavoro dei vigili del fuoco per il cedimento del tetto e del solaio di un’abitazione, in corso la ricerca di due operai segnalati come dispersi. Sul posto opera anche USAR team con 20 unità e mezzi speciali”.

Ad ogni modo sulle due vittime del crollo si saprebbe poco. Stando a quanto hanno riportato prime indiscrezioni si tratterebbe di un sessantenne di un origini albanesi e un quarantenne di Roma. Sul luogo dell’incidente oltre ai vigili del fuoco sarebbero giunti i carabinieri il magistrato della procura de L’Aquila.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.