Crollo Genova, Cozzi: due incidenti probatori

Mpd

Roma, 14 ago. (askanews) - "Il procedimento vede in atto due incidenti probatori. Il primo è stato completato e riguardava le condizioni del ponte, della infrastruttura al momento del crollo. E quindi le condizioni di funzionalità e di manutenzione. Il secondo, che è già iniziato e che dovrebbe concludersi entro fine novembre o nel mese di dicembre, riguarda le cause del crollo. Questo non significa un ritardo nel processo, ma se mai un'economia nel processo, perché questi incidenti probatori sono una prova che, normalmente dovrebbe essere accolta nel processo vero e proprio in contradditorio con le parti, in questo caso viene anticipata nel momento delle indagini, sia per accertare la causa effettiva del crollo sia per delimitare anche eventuali responsabilità". Lo ha detto il procuratore capo di Genova, Francesco Cozzi, intervistato da Sky TG24.