Crollo Genova, parenti vittime premiano i soccorritori

Fos

Genova, 14 ago. (askanews) - Momenti di commozione e applausi questa sera al centro civico Cornigliano a Genova dove, ad un anno dal crollo di Ponte Morandi, le famiglie delle vittime hanno voluto premiare con delle targhe i soccorritori intervenuti subito dopo il disastro e poi nei difficili giorni successivi.

"Questo è un momento di ringraziamento per chi ci è stato vicino", ha detto Egle Possetti, presidente del comitato dei familiari delle vittime, che ha organizzato la cerimonia pubblica.

"Ho 15 anni e questa estate non andrò in vacanza perché ho visto quanto è importante aiutare. Ci sono state 43 vittime ma senza di voi sarebbero state di più", ha aggiunto, rivolto ai soccorritori, Michele Altadonna, fratello minore di Luigi Matti Altadonna, uno dei ragazzi che ha perso la vita quel maledetto 14 agosto di un anno fa.

Alla cerimonia, in una sala gremita, hanno preso parte anche il sindaco di Genova, Marco Bucci, il governatore della Liguria, Giovanni Toti e alcuni familiari delle vittime della strage di Viareggio e del terremoto dell'Aquila.