Crollo Genova, Santillo (M5S): inquietanti scenari da inchieste

Red/Lsa

Roma, 13 set. (askanews) - "Le inchieste nate dopo il crollo del Ponte Morandi, che ha causato la morte di 43 persone, stanno facendo emergere ombre sempre più inquietanti sullo stato delle manutenzioni da parte del gestore Autostrade per l'Italia, di proprietà dei Benetton". Lo comunica in una nota Agostino Santillo, capogruppo M5S in Commissione trasporti del Senato.

"Le misure cautelari scattate stamattina a carico di alcuni funzionari di Autostrade hanno alla base l'ipotesi di falsi report sulla reale manutenzione di altri viadotti. Tutto questo - sottolinea - è inaccettabile e deve condurre a una revoca delle concessioni. E questo sarà solo il primo passo: dobbiamo infatti anche rivedere l'impianto generale del sistema concessorio per garantire in modo rigoroso ingenti investimenti da parte dei concessionari nella manutenzione delle infrastrutture".