##Crollo Genova, un anno dopo città si ferma e ricorda.. -2-

Fos

Genova, 13 ago. (askanews) - La fine anticipata dell'esecutivo giallo-verde potrebbe incidere eccome, invece, sull'annunciata revoca delle concessioni alla società Autostrade, chiesta ancora pochi giorni fa da Di Maio dopo la pubblicazione della perizia che lo stesso ministro ha definito "shock" sulle condizioni in cui versava il ponte prima del crollo. "Se non revocheremo la concessione ad Aspi -ha tuonato Toninelli via Facebook- sarà solo colpa di Salvini. Spero che alla commemorazione del 14 agosto i parenti delle vittime glielo ricordino".

E proprio alcuni dei familiari delle vittime, come i parenti dei quattro ragazzi di Torre del Greco morti sotto le macerie, hanno deciso di non partecipare alla cerimonia istituzionale in programma domani nel capoluogo ligure per non assistere a quella che considerano una "passerella" politica. Per gli altri l'appuntamento è alle 10 nel capannone all'interno del cantiere del nuovo ponte, dove l'arcivescovo di Genova e presidente dei vescovi europei, cardinale Angelo Bagnasco, officerà la messa di suffragio, prima degli interventi istituzionali del sindaco Bucci, del governatore Toti e del premier Conte. (segue)