Crollo a Musei Vaticani, testimone: “Rivissuto attacco Torri Gemelle”

Crollo musei vaticani turista americana

Dopo il crollo di una porzione di soffitto all’interno dei Musei Vaticani, una turista americana testimone dell’accaduto ha rilasciato alcune dichiarazioni. Trasportata al Pronto Soccorso, ha raccontato di aver rivissuto gli attimi dell’attacco alle Torri Gemelle.

Turista americana sul crollo ai Musei Vaticani

La dottoressa dell’Ospedale Santo Spirito presso cui si è recata ha parlato di un evidente shock emotivo psicologico per quanto riguarda la giovane. Nonostante nessuno l’abbia visitata a causa della lunga attesa, ha parlato con lei insieme ad un’altra infermiera. A loro ha spiegato di aver associato quanto vissuto alla tragedia dell’11 settembre 2001 di cui evidentemente era testimone.

Quando ho visto cadere quei pezzi di intonaco, il marmo, è stato in quel momento che ho rivissuto l’attentato alle Torri Gemelle. Ho avuto il terrore di ritrovarmi in una situazione simile“, ha infatti dichiarato la 34enne in preda al panico. Il cedimento non ha ferito alcun visitatore tra coloro che in quel momento erano presenti all’interno dei Musei, ma il fatto che sia avvenuto in un luogo turistico e pieno di persone, con un conseguente forte boato, le ha ricordato quell’esperienza vissuta alla sola età di 16 anni.

Mentre si trovava al Pronto Soccorso la giovane è stata assistita da un ragazzo, probabilmente il fidanzato. Una volta tranquillizzatasi, ha lasciato la struttura senza essere stata visitata.

Nel frattempo sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno chiuso e messo in sicurezza la zona dell’incidente. Hanno poi garantito e assicurato il proseguimento dell’attività dei Musei.