Crollo viadotto, procuratore Savona: si indaga anche su piloni

Fos

Genova, 25 nov. (askanews) - "E' stato aperto un procedimento ovviamente a carico di ignoti. Abbiamo fatto alcuni sopralluoghi ma per chiarire meglio i fatti ci vorrà comunque tempo". Lo ha detto il procuratore capo di Savona, Ubaldo Pelosi, parlando con i giornalisti dell'inchiesta sul crollo del viadotto dell'autostrada A6.

A chi gli chiedeva se il disastro possa essere stato provocato anche da problemi strutturali sui piloni o sulla collina o se si tratti solo di una tragica fatalità, il procuratore capo di Savona ha replicato: "In questo momento è assolutamente impossibile dare una risposta: saranno temi oggetto delle indagini". Pelosi ha infine chiarito che il viadotto crollato non era mai finito nel mirino della Procura.